Lucia sulle Vaccinazioni

24.01.2011 10:30

 Ciao a tutti, anche noi genitori del piccolo Mattia, che ora ha tre mesi e mezzo, abbiamo deciso di non vaccinare nostro figlio.

Dopo quindici giorni che siamo usciti dall'ospedale siamo stati contattati da un'ostetrica del consultorio del distretto di Via Calabria (noi abitiamo a Chirignago) per poter fare una visita a casa nostra, se ovviamente lo volevamo. Noi abbiamo detto di si e la settimana successiva si è presentata a casa nostra. E' stato un colloquio piacevole dove lei ci ha chiesto se avevamo dei problemi con il piccolo, come stavamo e se avevamo dei dubbi o richieste di aiuto nella gestione del bimbo. Lei è stata molto gentile ascoltandoci per ben due ore. Abbiamo affrontato anche il discorso dei vaccini e devo dire che ci ha spiegato che secondo loro sono necessari, ma senza fare terrorismo. Alla fine di tutto ci ha fissato un appuntamento al consultorio per fare un colloquio con la dottoressa sull'argomento. Noi ci siamo presentati tutti e tre e devo dire che anche qui hanno cercato di convincerci che i vaccini sono importanti, chiedendoci quale fosse il motivo della nostra decisione, se per paura delle conseguenze o quant'altro. Siamo stati un'ora dove abbiamo parlato serenamente e loro hanno accettato la nostra decisione senza essere nè scontrose ed aggressive. Ah, era presente anche l'ostetrica che è venuta a casa. Quindi hanno compilato due moduli dove si dice che i genitori, consapevolmente informati, hanno deciso di non vaccinare il proprio figlio. Un foglio va all'ufficio igiene, il quale potrebbe chiamarci per effettuare un secondo colloquio, ma ci hanno detto che sicuramente non lo faranno, e l'altro al pediatra di base il quale attesterà che non sussistevano problemi fisici del bambino per il quale non potesse essere vaccinato. Dopodichè ci hanno salutato dicendoci che per qualsiasi cosa o ripensamenti loro sono sempre disponibili.
Ora devo dirvi che ci aspettavamo di trovare delle persone che avrebbero fatto di tutto per farci cambiare idea, ma invece non è stato così ed anzi ci hanno ringraziato per essere andati al colloquio, perchè tanti genitori non si presentano.
Io vi consiglio di andare al colloquio con vostro marito e mai uno dei due, così vedono che tutti e due siete convinti e non fanno leva su quello più debole, e soprattutto andate informati sui pro e contro dei vaccini, così da poter sostenere il discorso con loro.
Un bacio

Indietro